Loading
22 Maggio 2020

Benedetta Tringale

Laboratorio di Comunicazione Non Violenta

“Il linguaggio che arricchisce la vita”: Orientarsi nelle scelte biocentriche con l’ascolto empatico.

Apprendere il linguaggio empatico significa esprimere con autenticità ciò che è “vivo” dentro di noi, cioè parlare in connessione diretta con ciò che sentiamo, collegandolo ai nostri bisogni esistenziali. Nello stesso tempo impariamo a relazionarci agli altri con una comunicazione profonda basata sull’ascolto emozionato, accogliente, privo di giudizi.  Una consapevolezza capace di indurre trasformazioni profonde nella nostra crescita personale e nelle nostre relazioni.

Durante il laboratorio verranno proposte attività adatte anche a ragazzi più giovani.

Si richiede di avere a portata di mano fogli, penna e le tabelle riassuntive. Si consiglia uno spazio protetto per potersi concentrare .

Benedetta Tringale, nata a Catania l’ 11 febbraio 1957, vivo da 40 anni a Firenze mi piace definirmi un’esploratrice dell’umanità. Comincio la professione di insegnante elementare e proseguo la mia formazione come psicologa e psicoterapeuta . Mi appassiono alla Biodanza, divento facilitatrice ed approfondisco la metodologia, conseguendo varie estensioni. Proseguo la mia esplorazione con la pratica della Comunicazione empatica secondo gli insegnamenti di Marshall B. Rosenberg ed è quest’ultima esperienza che voglio portare al Symposium.

Category: CONFERENZE 2020